TRADIZIONE E AUTENTICITÀ

“Camillo”

Il guaio lo fecero mia madre e mio padre…
Finite le scuole medie volli fare l’alberghiero, mio padre non la prese bene perché aveva altre idee per me. Mi disse che potevo lavorare un’estate alla gelateria di “Gabriele” per vedere se questo lavoro mi piaceva, e se mi fosse piaciuto avrei potuto iscrivermi alla Scuola Alberghiera, sicuro che mi fossi arreso…
Dopo aver lavorato tutta l’estate da Gabriele ho capito che questo lavoro sarebbe stato la mia strada e mi sono iscritto all’alberghiero, mi piaceva cucinare, ma la mia passione era stare in sala e avere il contatto con le persone.

“Le prime Esperienze”

A 19 anni tornai dal servizio militare, cercavo un lavoro e un giorno un’amico, macellaio di Meta di Sorrento, mi fece conoscere un suo cliente che aveva un ristorante e voleva dare in gestione, si chiamava “il Terrazzino” un locale piccolo con 30 coperti all’aperto e 20 all’interno, il posto ideale per iniziare.
Nonostante i primi passi, le prime esperienze, fu un successo con grandi soddisfazioni, le prime cose importanti le ho imparate lì.

“Il Posto Giusto”

Dopo 9 anni ho cominciato un nuovo percorso, ho lasciato “il Terrazzino” e ho iniziato una nuova avventura, ad Arola, in un localino molto spartano, ma bello, una saletta senza tetto, le finestre senza vetri, era Torre Ferano nel 2000, un piccolo Presepe! Lì facevo tutto io, cucina, sala, cassa… Al mattino facevo la spesa poi accoglienza clienti, sparecchiavo, pulivo, insomma un vero Oste!
Ancora oggi, tutte le mattine mi sveglio e vado a fare la spesa, scelgo personalmente tutti i prodotti di stagione genuini e sani, del mio territorio, da Arola a Marina di Vico.

“Un Progetto di Famiglia”

Ho sempre avuto un debole per il mare e le barche, uno dei miei sogni era di avere un piccolo ristorante su una barca. Un giorno, un amico alla marina di Vico mi ha fatto vedere una casa sul mare, quella casa era ciò che stavo cercando da tempo. Con un balcone che affaccia proprio sul mare, avevo trovato la mia “Barca”.
Così è nata “Lampara Mare”, che è una barca che sta ferma sulla spiaggia, con due “cabine” e due tavoli, dove cucinerò per gli ospiti. Il progetto Lampara lo porto avanti insieme alle mie socie Martina e Camilla, le mie figlie, e Gioconda, mia moglie, è il progetto più Bello.

“Sogni che si realizzano”

Fin da quando ero bambino ho sempre avuto un desiderio, avere un posto con l’insegna che portasse il mio nome: “Camillo”, e oggi il mio desiderio si è realizzato, con il negozietto a Vico Equense, dove potrete trovare i prodotti selezionati da “Camillo Oste Verace”.

IL NOSTRO SHOP ONLINE

“Scelti con il Cuore”

Fai o fatti un regalo con un prodotto della mia selezione

Spedizione gratuita per ordini superiori a € 60,00

  • 15.00

    46 disponibili

  • 15.00

    30 disponibili

  • 10.00

    138 disponibili